Vietnam, approvata una legge che protegge i diritti delle persone transgender

A partire dal 2017 le persone transessuali vietnamite che si sono sottoposte a intervento chirurgico all'estero potranno finalmente cambiare i propri documenti.

Il Vietnam, ancora indietro sul fronte dei diritti LGBT, ha appena approvato una legge atta a proteggere i diritti delle persone transgender, in quello che secondo gli attivisti per i diritti LGBT è un primo e significativo passo avanti per il Paese.

In Vietnam, infatti, è ancora illegale sottoporsi agli interventi chirurgici per la riassegnazione del genere, al punto che chi vuol sottoporsi a un intervento del genere è costretto a viaggiare nella vicina Thailandia.

E se questa resterà per il momento la norma, a partire dai primi mesi del 2017 le persone si saranno sottoposte a un intervento all’estero potranno presentare richiesta per vedersi riconosciuto legalmente il cambio di genere e abbracciare così anche gli occhi dello Stato la propria identità.

A votare a favore della legge sono stati 282 parlamentari contro gli 84 che si sono espressi contro. Ci vorrà un po’, come dicevamo in apertura, affinché il cambiamento avrà effetto, ma il primo tassello è stato posto e non è escluso che nel prossimo futuro ci saranno altri cambiamenti in questo senso.

diritti-transessuali-vietnam-08.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail