Ricordando Kathy Acker: dal Pulitzer ad una sessualità senza frontiere

In ricordo di una scrittrice che emerse dalle avanguardie letterarie per vincere il Pulitzer.

Capelli cortissimi à la garconne, sguardo scrutatore e grinta da vendere, Kathy Acker ha scandalizzato l’ America con la propria visone della società moderna. I suoi romanzi ricchi di dettagli crudi e violenti hanno diviso spesso pubblico e critica. Vincitrice di un premio Pulitzer sul finire degli anni ‘70, la scrittrice ha sempre puntato a scandagliare la psicologia femminile, a scavare con spietatezza e determinazione dietro i comportamenti dell’ uomo e della donna, arrivando ad una rappresentazione piuttosto fosca e buia della nostra società.

kathy-acker.jpg

Nonostante due matrimoni e diversi compagni d’avventura, Kathy Acker, scomparsa a soli 50 anni nel novembre del 1997, ha sempre vissuto apertamente e senza misteri la sua bisessualità. In lingua italiana, per chi volesse approfondire le tematiche, sono disponibili Vacanze haitiane, Supernova e L'impero senza senso.

  • shares
  • Mail