Portogallo, il Parlamento approva le adozioni per le coppie gay

A cinque anni dalle unioni tra persone dello stesso sesso, l'Assemblea della Repubblica del Portogallo ha approvato le adozioni per le coppie gay.

Il nuovo Parlamento del Portogallo ha modificato venerdì scorso una legge approvata nel 2013 ed ha ufficialmente esteso il diritto di adozione anche alle coppie formate da persone dello stesso sesso, permettendo inoltre alle coppie lesbiche di ricorre alla fecondazione assistita.

La svolta epocale, che fa sprofondare l’Italia sempre più in fondo nella classifica dei Paesi in cui vengono riconosciuti alle coppie LGBT pari diritti di quelle eterosessuali, è arrivata a cinque anni dalle unioni tra persone dello stesso sesso, introdotte nel Paese nel 2010.

A supportare la proposta sono stati tutti i partiti di sinistra e centrosinistra, ma anche 20 deputati del Partito Social Democratico di Pedro Passos Coelho. André Silva, leader del partito PAN, ha così commentato la decisione:

Tutti i bambini, inclusi quelli in affidamento, hanno diritto a una famiglia accogliente, all’amore, alla stabilità, alla sicurezza, all’impegno e all’opportunità di legare e di stabilire interazioni essenziali per il loro sviluppo.

L’ultima parola, ora, spetta al presidente Aníbal Cavaco Silva, che potrà promulgare la legge o rimandarla al Parlamento.

adozioni-gay-portogallo-04.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail