L’Irlanda del Nord dice no (per la quinta volta) ai matrimoni gay

L'Assemblea dell'Irlanda Del Nord dice ancora no ai matrimoni gay. Qualcosa, però, sta lentamente cambiando.

irlanda-del-nord.jpg

Per la quinta volta l’Irlanda Del Nord ha rifiutato la legalizzazione dei matrimoni tra persone dello stesso sesso, anche se ieri, rispetto alle volte precedenti, c’è stata una leggera maggioranza dei membri dell’Assemblea dell’Irlanda del Nord che hanno votato a favore della mozione.

Tra i sostenitori c’erano il movimento Sinn Féin e il Partito Social Democratico e Laburista (SDLP), mentre il principale oppositore è stato il ben più potente Partito Unionista Democratico (DUP) di Peter Robinson, che ha ben 38 seggi su un totale dei 108 dell’Assemblea.

Anche questa volta, insomma, non ci si è riusciti - solo 53 membri hanno votato a favore, poco sotto la maggioranza - ma si tratta comunque di un miglioramento che sembra in linea coi sondaggi condotti tra la popolazione: nel 2014 solo il 40,1% degli intervistati si era detto a favore dei matrimoni gay, mentre il sondaggio condotto nel giugno scorso aveva rivelato che quella percentuale era salita a 68.

Patrick Corrigan di Amnesty International in Irlanda Del Nord ha confermato al Belfast Telegraph che questo voto ha segnato comunque un traguardo importante, anche se

La battaglia per l’uguaglianza in Irlanda Del Nord si sposterà ora in tribunale, dove le coppie dello stesso sesso saranno costrette ad andare per assicurarsi i propri diritti come cittadini di questo Paese.

Via | Irish Times

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 13 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO