I grandi romanzi gay: La corsa di Billy di Patricia Nell Warren, 1974

Uscito nel 1974, La corsa di Billy divenne in poco tempo un best seller.

“In confronto Il giovane Holden e Il signore delle mosche sembrano Mary Poppins”, queste sono le parole con cui il prestigioso The New York Times recensì il capolavoro di Patricia Nell Warren, pubblicato per la prima volta in America nel 1974. La corsa di Billy, questo il titolo, scalò le classifiche dei libri più venduti in diversi paesi del mondo, imponendosi all’attenzione del grande pubblico.

Il romanzo ci racconta le vicende di Harlan Brown, un ex marine che a causa di una sua presunta omosessualità viene cacciato dalla prestigiosa Penn State University. Un evento che segna profondamente l’uomo che da quel momento in avanti si chiude in se stesso, rifugiandosi in un piccolo college di New York. Qui Harlan continua la sua professione di allenatore, ma l’ingresso nella sua vita di Billy Sive ed altri due giovani atleti rimossi dalle loro squadre per aver dichiarato la propria omosessualità rimescola nuovamente le carte dentro e fuori di lui.

la-corsa-di-billy.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO