I grandi romanzi gay: Pasto nudo di William Burroughs, 1959

Il controverso romanzo di William Burroughs continua ad affascinare i lettori di tutto il mondo.

Un romanzo controverso e di non facile lettura, dove frasi, parole ed immagini evocate sembrano susseguirsi senza un senso apparente. Un viaggio nell’ assurdo dell’ esistenza, tra i meandri infernali della mente, lungo le vie dell’incoerenza e della follia, dove William Burroughs, attraverso il suo alter ego l’eroinomane Williams Lee, ci conduce come un visionario che distrugge e ricrea costantemente e drammaticamente la realtà.

Pasto nudo, con le sue molteplici chiavi di lettura, la sua omosessualità sbattuta temerariamente in prima pagina, la denuncia di come lo Stato possa controllare le menti dei cittadini e, non ultimo, il tentativo disperato di fuggire da quella mostruosa vigilanza, viene considerato oggi un romanzo fondamentale di tutto il Novecento e non solo di quello americano.

william-burroughs.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO