Unioni civili slittano al 2016? Ne è convinto Ettore Rosato del PD

senato-italia-03.jpg

Si rincorrono ormai da settimane le voci secondo le quali il DDL Cirinnà non approderà in Aula del Senato entro la fine del 2015. Mentre i lavori proseguono senza sosta tra mille polemiche, la data del 14 ottobre viene puntualmente indicata come probabile, ma ad oggi le Unioni Civili non risultano ancora in calendario.

Si deciderà tutto tra lunedì e martedì, come vi abbiamo anticipato anche ieri, ma oggi è Ettore Rosato, presidente dei deputati del Pd, a dare per certo che la nuova legge slitterà al 2016 e che subirà qualche modifica per mettere d’accordo quante più persone possibili.

La scadenza è già cambiata in virtù del cammino svolto dalla riforma costituzionale al Senato, è un dato di fatto che non ce la faremo per la fine dell’anno. Ma questa è un’opportunità per sederci intorno a un tavolo e trovare punti d’intesa che non tengano fuori nessuno e per fare una legge migliore.

Rosato, però, ha precisato che il testo non verrà snaturato, anche se non è possibile anticipare cosa verrà cambiato e cosa no:

Il testo-base non verrà snaturato. E non sta a me indicare ora quali sono i punti di trattativa e mediazione. Posso però parlare di un metodo che secondo me è essenziale: ascoltarci tra di noi e ascoltare la comunità nazionale. Noi siamo qui anche per intercettare ciò che un Paese reale suggerisce ai suoi rappresentanti.

Ormai è questione di giorni. Già da lunedì dovremo scoprire se il testo, nell’ultima versione depositata, riuscirà a farcela entro mercoledì.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO