Papa Francesco incontra mons. Gaillot, vescovo pro gay esautorato da Wojtyła

Monsignor Jacques Gaillot è un vescovo cattolico francese che per le sue aperture nei confronti delle persone omosessuali è stato privato della sua diocesi da papa Giovanni Paolo II e relegato a capo di una diocesi inesistente, quella di Partenia in Africa. Questo avveniva nel 1995. Da allora monsignor Gaillot è stato ai margini della chiesa cattolica e lui ha organizzato la sua attività pastorale online.

Nei giorni scorsi il “vescovo pro gay” è stato ricevuto da papa Francesco in Vaticano. Durante l'incontro, il papa e mons. Gaillot (che ora ha 80 anni) hanno parlato di divorziati risposati, migranti e coppie omosessuali . Lo stesso Gaillot ha raccontato alla stampa francese:

Gli ho detto che non ero lì per chiedergli qualcosa, ma che un intero popolo di emarginati è contento che lui mi abbia ricevuto, perché si è sentito riconosciuto.

E ancora:

Gli ho detto che mi è capitato di benedire coppie di divorziati risposati e coppie omosessuali. E ho aggiunto: “Benediciamo perfino le case, possiamo dunque benedire le persone!” Questa frase lo ha fatto sorridere e mi ha risposto che la benedizione di Dio è per tutti.
Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 53 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO