Il parroco contro i profili rainbow su Facebook

Barcellona Pride 2015

Il post su Facebook di don Emiliano de Mitri, trentatreenne vice parroco di Spongano paese in provincia di Lecce, sta spopolando in rete. Mal tollerando l’ondata di profili rainbow su Facebook (realizzati con l’app messa a punto dallo stesso social network) il sacerdote ha scritto:

Ora basta! Tutti quei parrocchiani che “coloreranno” le foto arcobaleno a sostegno delle organizzazioni LGBT non sapendo nemmeno cosa sono e quali sono le teorie gender non avranno da me:
1) certificato – nulla osta per fare padrini-madrine
2) non avranno incarichi come educatore-catechista o responsabile di associazioni ecclesiali con finalità educativa.
Perché in netto contrasto con il Santo Vangelo.
Qualsiasi replica a questo post verrà cancellata

L’episodio sarebbe da passare sotto silenzio, vista l’inconsistenza che riveste. Ma se proprio dobbiamo dare una risposta, troviamo ottima quella di Roberto De Mitry, presidente di Arcigay Salento, di cui riportiamo un passaggio:

Come si può "minacciare" i fedeli per una foto profilo? Se usi l'arcobaleno allora non ti faccio fare il padrino, o il catechista. Fa ridere. Fa ridere il livello di pateticità a cui si è arrivati. Un po' come le indulgenze: con un cento euro quella piccola scappatella Dio te la perdona. Suvvia, vi sareste accorti anche voi che avete superato qualsiasi genio delle sceneggiature di sit-com. Questo denota il livello di disperazione che avete. Perché o accettate il cambiamento o soccombete a esso. E non c'è scampo: il cambiamento ci sarà, l'amore vincerà. Perché l'amore e la giustizia vincono sempre. Perché è amore e giustizia che Dio vuole, per chi ci crede. Un consiglio? Incominciate a seguire davvero la parola di Dio e smettetela di essere ridicoli. Oppure continuate così, che quattro risate in queste giornate d'estate fanno sempre piacere. Al prossimo sketch!

Non ragioniam di lor, ma guarda e passa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: