Unioni civili: a che punto siamo con il DDL Cirinnà

Amore gay

Il disegno di legge sulle unioni civili prosegue il suo cammino e ieri la relatrice, la senatrice Monica Cirinnà, ha dato il suo parere sugli emendamenti presentati.

Cirinnà ha dato parere favorevole all’emendamento di Pietro Ichino per collocare gli atti relativi alle unioni civili nei registri di stato civile e non in un registro separato e ha anche dato parere positivo a un emendamento di Malan che elimina la possibilità di contrarre unione civile da parte dei minori, previa autorizzazione del tribunale. Gli altri 460 emendamenti ai due primi articoli sono stati negativi.

La stessa Monica Cirinnà ha presentato un emendamento che precisa che le unioni civili sono un nuovo istituto e ha riformulato alcuni commi per precisare meglio il testo. Entro lunedì 29 giugno potranno esserci proposte di subemendamento. L’idea è quella di far arrivare il testo in Senato entro il 20 luglio.

Via | Articolo 29

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: