La modella Josephine Skriver parla di sua madre lesbica e di suo padre gay

Josephine Skriver, modella di Victoria's Secret, rivela di essere nata con fecondazione medicalmente assistita da una lesbica e un gay e non è una “bambina sintetica” come sostiene Domenico Dolce.

Josephine Skriver, modella di Victoria’s Secret, ha pubblicato un video in cui parla della propria infanzia per smontare le parole di Dolce e Gabbana che, come si ricorderà, avevano affermato che i bambini concepiti con tecniche di fecondazione assistita sono “sintetici”.

Josephine Skriver è nata con procreazione medicalmente assistita da una madre lesbica e da un padre gay. Sua madre aveva sempre voluto avere figli e, non avendo un partner maschile, pubblicò un annuncio su una rivista gay. Così conobbe l’uomo che sarebbe poi stato il padre dei suoi figli (Josephine ha anche un fratello minore).

Josephine parla della sua infanzia come di un periodo felice e racconta che da piccola non ha mai subito discriminazione perché figlia di una famiglia “diversa”. Accuse come quelle di Dolce e Gabbana le ha ricevute solo quando ha iniziato a viaggiare per il suo lavoro da modella e sui social network.

Non è la prima volta che Josephine Skriver parla della sua famiglia: un paio di mesi fa ha pubblicato un intenso articolo in cui difendeva il diritto dei suoi genitori a concepirla utilizzando il metodo che preferivano.

Josephine Skriver

Via | Daily Mail

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail