Il 28 giugno, giorno dell'Orgoglio gay e di Stonewall


Non possiamo dimenticarci, qui su Queerblog, di celebrare il 28 giugno, il giorno preciso dell'Orgoglio lgbt.

Ma che significa questa data? Moltissimi di voi già la conosceranno, ma tanti magari non sono così informati. Nella notte tra il 27 e il 28 giugno 1969, a New York, in un oscuro bar gay di Christopher street - lo Stonewall Inn appunto - nasceva (o meglio rinasceva) il movimento omosessuale mondiale. Rinasceva perché, cari 24 lettori, un movimento era già esistito in Germania, nella Berlino degli anni Venti prima che venisse spazzato via dal nazismo. Ma quella è un'altra storia...

Torniamo a noi e a quella notte del 1969, la notte dei Moti o della Rivolta di Stonewall. In quel momento il bar, come al solito, era frequentato da gay, eterosessuali indecisi, lesbiche, travestiti, trans; e, come al solito, la polizia aveva deciso di fare un'irruzione, così per prepotenza. Tanto i gay, soprattutto quelli che avevano una doppia vita, non si sarebbero mai ribellati. Erano deboli e indifesi, rifiutati anche dagli strati più progressisti della società.

Quella notte, invece, i gay - anzi, per prime le trans e le lesbiche (viva le donne!) - si ribellarono, respinsero la polizia fuori dal locale a colpi di bottiglie di whisky e zeppe, usando un parchimetro come ariete per spingere via gli agenti.

Per due giorni - più un terzo che andò in scena la settimana successiva - la folla lgbt tenne testa alla polizia che aveva inviato una squadra anti-sommossa, con un drappello di drag queen che prendevano in giro gli agenti canticchiando.

Nasceva allora il movimento di liberazione lgbt, al grido di "Gay Power".
Alcuni spiegano questi fatti con il grande moto del Sessantotto, altri - più romanticamente - ricordano che una settimana prima di Stonewall era morta l'icona delle icone, Judy Garland, e il 27 giugno era stato celebrato il suo funerale.

Per saperne di più - attraverso un'opera di fantasia ma molto ispirata - correte a guardare il film di Nigel Finch Stonewall.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 23 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO