Anne Lister, la "prima lesbica" moderna

Un titolo figurato, ma sicuramente guadagnato sul campo. Anne Lister (1791-1840) nei suoi celebri diari scrisse lungamente della propria omosessualità e pur usando ogni volta un codice segreto che mescolava l’algebra al greco antico, la sua sensibilità fu assolutamente moderna. Sorprendentemente attuale. Descritta come una donna dai tratti virili e quasi invariabilmente vestita di nero, Anne Lister seppe sempre imporre la propria volontà, seguendo caparbiamente la voce del cuore e questo sia in ambito sentimentale che professionale. Sicuramente il cospicuo patrimonio ereditò dal padre e dallo zio, le consentì di vivere in modo del tutto indipendente, svincolandosi dai falsi codici morali e sociali che ammorbavano la sua esistenza.

La Lister poté così viaggiare, scalare montagne, legarsi ad altre donne, tra cui ricordiamo l’impavida Ann Walker. A lei il merito anche di avere ristrutturato e reinterpretato con passione Shibden Hall, vicino Halifax ( West Riding of Yorkshire), la grande proprietà ereditata dallo zio. Instancabile viaggiatrice, Anne Lister fu colpita da una violentissima febbre, mentre insieme alla Walker transitava per Kutaisi in Georgia. La morte sopraggiunse velocemente. La scrittrice aveva 49 anni.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: