Gay Pride a Roma, Militia Christi e i manifesti omofobi

Gay Pride a Roma, Militia Christi e i manifesti omofobi"A nome della Chiesa di Roma non posso non esprimere amarezza per l’affronto recato [...] e per l’offesa ai valori cristiani di una città che è tanto cara al cuore dei cattolici di tutto il mondo. La Chiesa non può tacere la Verità [...] perché non aiuterebbe a discernere ciò che è bene da ciò che è male".

Le parole di Papa Giovanni Paolo II vengono utilizzate nei volantini di Militia Christi per protestare contro il gay Pride a Roma. Una foto del papa accanto a queste frasi vengono stampate e distribuite contro la manifestazione dell'orgoglio omosessuale nella Capitale. Al centro la scritta in rosso: "No al Gay Pride".

Oggi, nel frattempo si sta tenendo il corteo a Roma per ribadire i diritti del mondo Lgbt, con carri allegorici. Per Militia Christi, il Gay Pride è inutile e superfluo:

"Non servono a combattere i cosiddetti pregiudizi ma solo ad aumentare diffidenza, squallore, volgarità e irriverenza"

A rispondere le decine di migliaia di persone presenti per le vie della città.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: