Mary Eleanor Wilkins Freeman

Mary Eleanor Wilkins Freeman,  scrittrice del realismo americano

Gli inizi di Mary Eleanor Wilkins Freeman (1853-1930) furono difficili. La sua prima isola felice la trovò nell’amicizia di Mary Wales con cui visse per un lungo periodo, mentre ancora affinava e rinvigoriva il suo ancora incerto talento di scrittrice. Del resto i suoi attaccamenti più profondi furono quasi esclusivamente per altre donne, sentimento che inevitabilmente trasportò nei suoi racconti, in quelle storie, ambientate nel New England, che le avrebbero un giorno portato la fama. “Two friends” e “The long arms” sono forse i testi più esplicativi del mondo della Freeman, del suo intimo sentire. Profonda ammiratrice di un’altra celebre autrice americana, Sarah Orne Jewett di cui subì sempre il fascino e l’influenza, Mary Eleanor Wilkins Freeman fu una delle grandi seguaci del realismo americano.

Molti si è dibattuto sul suo orientamento sessuale, sul suo infelice matrimonio con Charles Freeman e soprattutto su quel gruppo di scrittrici che caparbiamente, a testa alta, dissero no al matrimonio o alle convenzioni sociali, scegliendo di condividere la loro quotidianità con altre donne. Un universo che esercitò sempre un grande fascino sull’ autrice dell’indimenticabile “Two Friends”.

  • shares
  • Mail