Cassano e i gay: “Non volevo offendere”

Antonio Cassano torna a parlare dei gay e afferma che non era sua intenzione offendere. Dopo aver usato il termine “froci” ed essersi augurato che non ce ne siano mai in nazionale, il calciatore ha chiesto scusa dicendo che l'omofobia non gli appartiene. Ora, parlando a Mediaset di questa sua gaffe, il calciatore afferma:

Ora ho capito la differenza tra le parole. Davvero, non volevo offendere nessuno, era in buona fede in un momento scherzoso. Ciascuno è libero di fare quel che vuole. La parola omofobia nella dichiarazione di scuse non l'avevo scelta io, ma il concetto è esattamente quello.

Se almeno tutta la situazione ha fatto capire a lui (e a tanti altri come lui) che le parole hanno la loro importanza e non si possono usare “per scherzo” e a cuor leggero, il passo in avanti è stato grande.

Foto | TMNews

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: