Addio a Gianni Delle Foglie, storico libraio della Babele

Era una delle figure più visibili a Milano, grazie alla sua creatura la LibreriaBabeleGalleria, fondata nel 1987 e ceduta solo l'anno scorso. E adesso che non c'è più - ci ha lasciati la scorsa notte - Gianni delle Foglie entra di diritto nel Pantheon degli attivisti italiani per i diritti delle persone omosessuali.

Per il suo contributo a un'identità anche culturale del movimento e per il coraggio che gli ha permesso di essere visibile, insieme al compagno Ivan, quando ancora in pochi sceglievano il coming out. E invece Gianni fu tra quelle poche decine di coppie che nel 1992 si fecero "sposare" simbolicamente in piazza della Scala a Milano da un giovane Paolo Hutter in veste di consigliere comunale.

Con caparbietà e fiducia ha continuato la sua battaglia, cercando di creare anche una coscienza civile nei tanti gay che frequentavano la libreria. Addio, Gianni.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO