Taiwan: proposta di legge di unione civile per le coppie gay

La Taiwan Alliance to Promote Civil Partnership Rights sta per presentare al Parlamento una proposta di legge a sostegno delle famiglie non tradizionali che permetterà, tra le altre cose, il riconoscimento giuridico delle coppie dello stesso sesso.

In virtù di tale proposta, le coppie potrebbero formalizzare la propria unione senza che il sesso dei contraenti venga tenuto in conto e senza che sussista una relazione sessuale fra i due. L'importante è che non esistano rapporti di consanguineità tra i membri della coppia e che entrambi si impegnino a prendersi cura l'uno dell'altro e formare, così, una famiglia. Tale sistema mette l'accento sull'unione di due individui senza che ciò implichi un legame automatico con le famiglie dei contraenti.

Si tratta di una misura che trova impulso e sostegno in seno alla comunità lgbt di Taiwan: stando a un recente sondaggio, infatti, l'84% dei gay taiwanesi desidera sposarsi e, in ogni caso, la relazione ideale per i taiwanesi dovrebbe essere lunga, stabile ed esclusiva. Al momento attuale solo il 39% degli intervistati vive una situazione del genere.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail