Bimbo di quattro anni ucciso dal suo patrigno omofobo

 Jadon Higganbothan

Certe notizie proprio non si hanno voglia di riportare e raccontare proprio perchè diventano ancora più reali e drammatiche. E' questo uno dei tanti casi.

Un bimbo di quattro anni, l'angioletto che vedete in foto, è stato ucciso dal proprio patrigno solamente perchè, giocando, aveva detto una pacca sul sedere di un suo amichetto. Il semplice gesto scherzoso è stato visto come segnale di omosessualità che ha così ucciso il piccolo.

Peter Lucas Moses è l'omofobo assassino, a capo della setta "Black Hebrew" e nella quale lui si dipinge come messaggero di Dio. Nella sua casa, chiunque era ridotto a schiavitù e anche Jadon Higganbothan, avuto dalla sua compagna con un altro uomo anni prima. La madre è intervenuta per difendere il figlio, vittima della violenza dell'uomo, ma non c'è riuscita, ed è stata ammazzata anche lei dal compagno. Ha provato ad intervenire per impedire che l'uomo facesse male al bimbo ed è così che l'omicida ha ucciso entrambi a colpi di pistola.

L'uomo ha confessato l'omicidio, evitando così la pena di morte chiesta al processo e assicurandosi il carcere a vita.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: