Una volta per tutti: campagna per il riconoscimento delle unioni civili in Italia

In Italia oggi la sola forma giuridica di unione civile contemplata dalla legge è il matrimonio per le coppie eterosessuali che decidono di accedere all’ istituto giuridico del matrimonio. Agli occhi della legge e dello Stato tutte le altre coppie sono invisibili, e, pur basando il proprio legame su un vincolo affettivo, non sono tutelate in alcun modo e pertanto, come non sono soggette al rispetto di alcun dovere, tanto meno godono di diritti. Non c’è tutela per le coppie conviventi [...] Non è previsto neanche il mero riconoscimento della convivenza, che offrirebbe diritti, seppur limitati, in materia di affitto, immigrazione, salute ed assicurazione ai partner che coabitano.

Così Padova Pride Village e da Ben&Jerry's spiegano la campagna Una volta per tutti il cui scopo è raccogliere entro il 22 dicembre prossimo, vale a dire in occasione del sessantacinquentesimo compleanno della Costituzione, le firme necessarie (cinquantamila) per una proposta di legge ad iniziativa popolare per il riconoscimento giuridico delle coppie di fatto, senza alcuna distinzione di genere.

Cambiamo l’Italia, una volta per tutti. Aderisci alla campagna Una volta per tutti. E scegli di cambiare l’Italia con noi. Un futuro più forte, una volta per tutti. Questa legge per la prima volta in Italia propone allo stesso tempo l’introduzione delle Unioni civili, i Patti civili di solidarietà e il riconoscimento delle coppie conviventi, perché solo un futuro plurale che incontra le esigenze dii tutti è un futuro migliore.

Pensate di firmare la proposta?

Via | Gayburg

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: