Julian and Sandy, storia di un successo

Round the horne

Gli anni sessanta furono, sotto molti aspetti, anni rivoluzionari, in aperta polemica con il conservatorismo a tratti quasi claustrofobico del decennio precedente. Un cambiamento che investì anche la BBC che dal 1965 al 1968 mandò in onda una sit comedy radiofonica destinata ad un grande, esagerato successo: “Round the horne”. Per la prima volta due personaggi gay divennero il fulcro di una serie foriera di un cambiamento che non poteva in alcun modo essere più arrestato. Nonostante l’omosessualità fosse considerata ancora un crimine in Inghilterra (e lo sarà fino al 1967), Julian and Sandy, due giovani artisti dalla lingua mordace ed in attesa di sfondare una volta per tutte nel mondo dello spettacolo, diventarono subito due figure di culto.

I due, assunti come domestici tuttofare da Kenneth Horne (in attesa ovviamente di tempi migliori nei teatri del West End), resero popolare in tutto il paese il "polari", un gergo parlato soprattutto dagli attori, dalla sottocultura gay e da buona parte del sottobosco inglese, incluso prostitute e malavitosi. Una commedia radiofonica acuta ed intelligente (scritta da Barry Took e Marty Feldman) che non trasformò mai i due personaggi, brillantemente interpretati da Hugh Paddick e Kenneth Williams (omosessuali anche nella vita), in macchiette o sciocche caratterizzazioni, ma puntò sempre e solo sulla vivacità intellettuale dell’irresistibile duo.

  • shares
  • Mail