Günter Grass, il Nobel che difese i diritti gay

Una decina di anni fa Günter Grass, Nobel per la letteratura deceduto ieri, partecipò a una campagna a favore dei diritti LGBT


Günter Grass, premio Nobel per la letteratura nel 1999, è morto all’età di 87 anni. Tra le sue opere ricordiamo Il tamburo di latta. Molte volte è stato “pietra di scandalo” per via delle sue posizioni (come quando rivelò di aver fatto parte volontariamente delle milizie naziste), ma era anche considerato la “coscienza morale” della Germania.

In pochi forse ricordano che una decina di anni fa, Günter Grass ha preso parte a una iniziativa a favore della comunità LGBT tedesca: l’iniziativa mirava a equiparare le coppie omosessuali a quelle eterosessuali. Come è noto, in Germania il matrimonio è solo appannaggio delle coppie eterosessuali, mentre le coppie dello stesso sesso possono accedere alle unioni civili che concedono solo pochi diritti (è il modello a cui si ispira il progetto di legge italiano sulle unioni civili, per dire). La campagna pro diritti umani per le persone LGBT era stata promossa dall’Associazione Federale di Gay e Lesbiche ed era appoggiata, oltre che da Grass, anche dalla cantante Katja Ebstein e dal comico Dieter Hildebrandt.

Günter Grass, il Nobel che difese i diritti gay

Via | Ragap

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO