Baci gay contro l'omofobia a Rio de Janeiro per protesta

Protesta a suon di baci gay a Rio De Janeiro

bacio gay rio de janeiro

Nessuna violenza e nessun messaggio scritto, ma baci gay in pubblica piazza a Rio De Janeiro, per protestare contro l'omofobia: non che il posto sia particolarmente noto per la sua omofobia - ce ne sono di stati che meriterebbero il pari merito in prima posizione per questo motivo -, ma alla popolazione è rimasto particolarmente impressa l'aggressione a una coppia gay che si stava baciando dinanzi a un bar della città; in piazza San Salvador in tanti hanno deciso di manifestare, baciandosi appassionatamente contro l'ignoranza e la violenza della gente: un grande gesto di civiltà, che sta già facendo parlare parecchio (ma che non avrà la risonanza che merita, visto che, fino a quando non si parla di morti, è difficile che un telegiornale decida di passare certe notizie).

Non solo baci, però: a Rio de Janeiro la gente ha protestato con slogan, cori, comizi di attivisti e non solo, cercando di denunciare in più modi possibili quanto accaduto alla coppia. Qui trovate il video dei manifestanti, dove noterete che a schierarsi contro quanto accaduto non sono stati solo omosessuali e lesbiche, ma anche trans ed eterosessuali: non si può certo dire, insomma, che la protesta sia stata qualcosa di isolato.

Ricordiamo, tra l'altro, che recentemente Rio de Janeiro si è fatta notare anche per un altro episodio: una coppia gay, infatti, ha voluto adottare un bambino rifiutato da ben tre coppie etero perché "brutto e nero". Speriamo che pure l'Italia, prima o poi, farà parlare di sé per notizie come questa e non per fatti di cronaca tutt'altro che rassicuranti.

Via | La Stampa

  • shares
  • Mail