Polonia: la censura potrebbe colpire i teletubbies

Ah signora, le soddisfazioni che ci sta regalando in questi ultimi giorni il sito d’informazione tgcom.it, diretto da Paolo Liguori.
Non facciamo in tempo a riportare le dichiarazioni poco sensate di Sandra Milo, che siamo già pronti a commentare quanto sta accadendo in questi giorni in Polonia, nota negli ultimi tempi per la scarsa propensione al prossimo.

Secondo quanto dichiarato recentemente ad un giornale locale da Ewa Sowinska, responsabile nazionale dei diritti dei bambini, i teletubbies farebbero propaganda omosessuale.

Di tutta l’allegra banda di pupazzetti nel mirino della gentile signorina sarebbe finito Tinky Winky, che oltre ad essere viola indossa una borsa “da donna” non propriamente adatta ad un “uomo” come lui.

Cara Ewa, tu che con il nome che ti ritrovi conosci il peccato (come recita un recente spot interpretato da Eva Longoria), hai già risolto tutte le urgenze legate ai minori?! Con tutti i sacrosantissimi problemi dei bambini è proprio così urgente e importante polemizzare con un pupazzetto che, per la cronaca, non ha sesso e quindi sessualità?!

Via | tgcom.it

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: