Indiana, discriminare i gay? Una legge lo permette

Notizia shock: nello Stato dell'Indiana sarà possibile fare discriminazione senza rischiare nulla.

In Indiana sarà possibile fare discriminazione nei confronti del mondo omosessuale semplicemente appellandosi al proprio credo religioso.

Sembra assurdo ma il repubblicano Mike Pence ha firmato la legge che permette questo comportamento. Si chiama "Religious Freedom Restoration Act". Nella pratica permette a chiunque sia denunciato per aver avuto un atteggiamento discriminatorio di appellarsi alla propria fede come alibi e giustificazione.

Qualche esempio? I ristoratori o i negozianti potranno tranquillamente negare i propri servizi a una coppia gay dicendo che la propria religione riconosce e giudica possibile solo un matrimonio tra persone di sesso diverso.

omofobia

Pense ha commentato così la decisione di dare vita a questa legge:

Ho firmato la legge perché difendo la libertà di religione di ogni cittadino di ogni fede, molte persone di fede sentono che la loro libertà religiosa è sotto attacco per l'azione del governo federale"

Questa scelta però ha già portato i primi risultati negativi minacciando di togliere turismo all'Indiana. Se spesso lo Stato veniva scelto anche per riunioni, incontri di affari o convention, molte società hanno già espresso il proprio parere contrario alla legge assicurando di voler scegliere altre mete.

Ad esempio, coloro che organizzano GenCon, la convention di videogiochi, sono dell'idea di cambiare luogo del loro appuntamento annuale.

Via | Repubblica

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 30 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO