Australia, rugbista multato con oltre 15.000 dollari per insulti omofobi

Condannato lo sportivo per aver usato termini omofobi per offendere giocatori avversari.

Jacques Potgieter è stato condannato a pagare oltre 15.000 dollari. L'uomo, giocatore di rugby, aveva insultato due colleghi della squadra avversaria con termini omofobi.

Il componente della New South Wales Waratahs aveva ammesso di aver pronunciato quelle parole nei confronti di due giocatori avversari della Australian Capital Territory Brumbies. Resosi conto di ciò che era accaduto, Jacques si è immediatamente scusato per aver usato quei termini, rilasciando una dichiarazione ufficiale:

"Mi dispiace molto per qualsiasi reato causato da quello che ho detto sul campo durante un incontro. E' stato un commento estemporaneo fatto senza pensieri per il male che avrebbe potuto causare alle persone intorno a me"

Nonostante la multa, per il giocatore non è arrivata la sospensione e domenica prossima è atteso per il nuovo match. A conclusione di questa vicenda, il commento della Federazione Rugby australiana:

"Prendiamo la questione dell'omofobia nello sport seriamente e vogliamo offrire un ambiente positivo per tutti i soggetti coinvolti nel rugby. Commenti di questa natura non possono essere tollerati. La nostra politica di inclusione rafforza l'impegno del rugby australiano nel garantire che ogni individuo, che siano giocatori, fans, allenatori o amministratori, si senta al sicuro, sia accolto e incluso senza distinzione di razza, sesso o la sessualità. Mi piacerebbe sottolineare ancora una volta che non c'è assolutamente posto per l'omofobia e ogni forma di discriminazione nel nostro gioco e le nostre azioni e parole dentro e fuori dal campo devono sottolineare questo"

Super Rugby Rd 6 - Waratahs v Brumbies

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 179 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO