Costa Rica presenta due progetti di legge sulle unioni civili gay

Entro il 20 aprile prossimo la Costa Rica discuterà di due ddl sulle unioni civili

Giungono buone notizie dalla Costa Rica per quel che riguarda i diritti umani delle persone LGBT: sebbene il matrimonio ugualitario sia ancora lontanissimo dall’essere una questione abbordabile, si stanno per compiere degli importanti passi avanti per l’uguaglianza di tutti i cittadini visto che si è in procinto di presentare due progetti di legge per normare le unioni tra persone dello stesso sesso.

Ad annunciarlo è il Governo stesso della Costa Rica dopo un incontro con attivisti del movimento lesbico, gay, bisessuale e transessuale del Paese: la Costa Rica segue in tal modo il percorso già intrapreso da altri paesi latinoamericani (non dimentichiamo che in Argentina, Uruguay e in alcune zone del Messico il matrimonio ugualitario è realtà). Subito dopo la presentazione dei due progetti di legge, inizierà il giro di consultazioni con diverse organizzazione, stando a quanto annunciato da Ana Gabriel Zuñiga, viceministra della Presidenza.

I due disegni di legge prevedono le unioni civili tra persone dello stesso sesso e vanno sotto il nome di Unioni di fatto un ddl e Plan de Sociedades de Convivencia l’altro. L’Assemblea Legislativa del paese li discuterà entro il prossimo 20 aprile, portando a compimento, in tal modo, una promessa fatta dal presidente della Costa Rica, Luis Guillermo Solís: quella, cioè, di lottare fattivamente contro la discriminazione.

Costa Rica

Via | La Nación

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 73 voti.  
0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO