Un posto al sole e le critiche per il bacio gay, i protagonisti: "Davvero eccessive. Sembra di essere tornati a cinquant'anni fa"

I due attori che interpretano i personaggi della soap opera raccontano come è stato girarlo e rispondono alle critiche.

Nei giorni scorsi vi abbiamo raccontato delle polemiche nate per un semplice bacio gay apparso a Un posto al sole. Scene di isteria via Twitter che hanno rasentato davvero il ridicolo. Un semplice gesto di affetto come quello tra i due protagonisti è stato sufficiente per sollevare addirittura un polverone mediatico.

A parlarne, a Vanity Fair, questa volta, sono i due attori Alessio Chiodini e Gabriele Anagni, che interpretano Sandro e Claudio nella soap opera. Per prima cosa hanno raccontato le sensazioni nel girare quella scena:

Alessio: "La mia fortuna è stata quella di aver trovato una persona come Gabriele. Con lui si è creato subito un feeling e una collaborazione che aiuta molto al momento di girare scene impegnative come questa. Per noi è stata una prima volta: non ho mai interpretato scene omosessuali prima d'ora. Eravamo tranquilli e, sopratutto, curiosi di capire che cosa venisse fuori. Personalmente ero preoccupato perché volevo che il bacio fosse vero".

bacio gay

Gabriele: "Per me è stata la prima volta. All'inzio era un po' strano, ma Alessio è stato molto professionale e quindi non c'è stato nessun disagio. Siamo stati bravi, secondo me"

Rispetto alle critiche nate in queste ore, i due giustamente hanno visto un'inutile polemica, proprio perché non c'è nulla di cui potersi scandalizzare. Alessio racconta di essere stato addirittura fiducioso prima della messa in onda della puntata:

Prima che venisse trasmessa la puntata ero abbastanza fiducioso, proprio perché pensavo che il pubblico, alla fine, se l'aspettasse seguendo la soap. Mi aspettavo anche che ci fossero delle critiche, magari da parte di genitori che non erano ancora pronti a educare i figli a un certo tipo di realtà. Ma io a 13 anni guardavo Dawson's Creek: se fosse stata una serie americana trasmessa alle 20.30 nessuno avrebbe detto niente, ma siccome è italiana c'è chi si stupisce e chi grida allo scandalo. È bene che anche l'Italia faccia questo passo

Stessa opinione il collega Gabriele che non vede nulla di cui discutere o accusare Un posto al sole. E sottolinea come ci sia ancora un clima troppo chiuso sull'argomento:

È stato davvero eccessivo. Sembra di essere tornati a cinquant'anni fa. Una delle critiche che ci sono arrivate è che non si poteva mostrare una scena del genere in prima serata davanti alle famiglie. Questa è una delle cose più ipocrite che abbia mai sentito in vita mia perché la gente guarda, allo stesso orario, cose che rasentano la pornografia, come le veline. Noi parliamo di sentimenti sani e puri che si scambiano due ragazzi così come potrebbero scambiarsi una ragazza e un ragazzo o una ragazza e una ragazza. Che c'è di male?

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 55 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO