Shonda Rhimes: "Sto normalizzando la tv"

L'autrice tv prende le distanze dalla parola diversità.

Shonda Rhimes è stato premiata durante una cena di gala per la Human Rights Campaign di Sabato 14 marzo 2015 per i suoi "ritratti innovativi di persone LGBTI 'nelle serie tv che ha creato, Grey Anatomy, Scandal e How to get away with murder (Le regole del delitto perfetto, in Italia). L'autrice e produttrice tv ha ringraziato i presenti per il riconoscimento e, davanti al pubblico in sala, ha voluto specificare il suo scopo: lei non vuole parlare di diversità, di storie gay per scuotere o sensibilizzare ma semplicemente per rendere tutto questo il più normale possibile, proprio come dovrebbe essere in realtà:

"Io odio la parola "diversità". Si suggerisce qualcosa di diverso. Come se si trattasse di qualcosa di speciale. O raro. Diversità. Come se ci fosse qualcosa di insolito nel raccontare storie che coinvolgono le donne e le persone di colore o i personaggi LGBTQ in TV. Ho una parola differente: normalizzante. Sto normalizzando la televisione'.

2015 Writers Guild Awards L.A. Ceremony - Inside Show

Infine, ha spiegato proprio quello che racconta nelle sue storie e serie tv, seguitissime in America e in tutto il mondo:

"Sto facendo una tv che abbia l'aspetto di come appare il mondo oggi. Le donne, le persone di colore e LGBTQ sono oltre il 50% della popolazione. Il che significa che non è qualcosa di raro o fuori dal comune. Sto facendo il mondo della televisione nella sua normalità e quotidianità".

Via | GayStarNews

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 48 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO