Francesca Vecchioni ricorda il coming out con il padre

Dolce e delicata intervista sul settimanale Oggi con le parole della figlia di Roberto Vecchioni

Francesca Vecchioni, la figlia del grande cantautore Roberto, ha rilasciato un'intervista sul settimanale Oggi nella quale racconta alcuni importanti passaggi della sua vita, dal coming out con il padre alla decisione di diventare madre, insieme alla compagna (oggi ex). La donna ha mostrato una grande maturità ed eleganza anche nel parlare, qualche tempo fa, della fine del suo legame sentimentale con Alessandra, ricordando anche l'urgenza di trovare una soluzione ai tanti casi che in Italia sono ignorati dalla legge:

"Coppia gay, omosessuale, lesbica? "Non si può dire coppia e basta? Il problema nasce proprio da qui: noi siamo state una coppia e ora restiamo una famiglia come tante: vorremmo avere gli stessi diritti e doveri e vorremmo poter dare alle nostre figlie le stesse garanzie dei figli delle altre coppie separate (...) "Per il nostro Stato io sono una madre single, la nostra è una famiglia monogenitoriale e Alessandra è un'estranea per le bambine e non, come è, 'mamma Alessandra'. Nel caso di coppie in cui c'è un solo genitore biologico i più deboli, i bambini, non hanno tutele dalla legge. E il genitore non biologico - padre o madre - ha diritti e doveri soltanto se nella coppia c'è accordo. Questo però vuol dire che c'è una sorta di obbligo - e non è il nostro caso, visto che stiamo decidendo tutto assieme - a continuare ad andare d'accordo anche quando ci si lascia, perché neanche un giudice può intervenire, non avendo una legge cui fare riferimento"

Ad Oggi, ricorda anche il momento in cui ha confessato al padre di essere omosessuale: tante agitazione e preoccupazione che si è risolta nel modo migliore e più semplice:

"Con mio padre ero convinta di essere passata solo per una ragazza riservata. La qual cosa, con il senno di poi, ha tutta l’aria di essere stata la giustificazione di chi vede solo ciò che vuole vedere o, vista dalla prospettiva di un genitore, di non aver voluto vedere ciò che non si voleva vedere. “Papà, è un po’ complicata la cosa”, balbettai. “In che senso complicata? C’è qualche problema che non vuoi dirmi?”. Effettivamente non mi usciva la voce. Sapevo che quello sarebbe stato il momento giusto per fare coming out, ma proprio non riuscivo a dire quella frase che mi frullava in testa"

vecchioni

Lunghe pause, giri di parole, un evidente imbarazzo che hanno comprensibilmente fatto preoccupare il padre:

"Papà iniziava a preoccuparsi. “Perché non me lo vuoi dire, cosa c’è che non va? È un drogato, un poco di buono?”… Iniziai a temere le sue successive supposizioni, e poi si stava davvero allarmando, quindi tagliai corto: “È che non sto con un uomo, papà, sto con una donna!”. Ci fu un attimo di silenzio. La sua mente dovette registrare la cosa. Poi si alzò di scatto come per andarsene. E disse: “Ma vaff… mi hai fatto spaventare…”. Fece per raccogliere la giacca. “Non sapevo più cosa pensare! Ma non me lo potevi dire subito?!”."

Francesca ha raccolto e riunito i vari ricordi della sua vita in un libro che verrà pubblicato il prossimo 17 marzo, T'innamorerai senza pensare. E uno dei suoi passaggi preferiti è proprio quello in cui spiega come ha annunciato di voler essere madre:

“La mia pagina preferita forse è quella in cui racconto la riunione di famiglia in cui Ale e io annunciammo al clan Vecchioni l’intenzione di diventare mamme. Ero tesissima, avevo paura che le loro perplessità mi avrebbero messa in crisi. Ma quando sentii mio padre dire che bisognava far sistemare subito l’altalena della casa di Desenzano, capii che non c’era nessun dubbio. Solo amore”

Fonte | Oggi | via | TuttoUomini

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 57 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO