Linus risponde alle accuse contro di lui

Di questi tempi fin troppo spesso ci è capitato di dibattere qui, su questo blog, di affermazioni, offese, allusioni fatte da personaggi al mondo gay. A volte si tratta di dubbi, a volte di atroci certezze. Non capita spesso però che l'interlocutore si prenda la briga di risponderci o di agire di conseguenza. Ma le eccezioni ci sono ancora.

Ad esempio poche settimane fa Antonella Ruggiero si è resa conto di aver aderito ad una manifestazione contro i Dico, e quindi contro le richieste del movimento glbtq, e ha deciso all'ultimo minuto di non prendere parte al Family Day, in seguito alle polemiche sollevate da gran parte dei suoi fan gay.

Venerdì scorso abbiamo sollevato dei dubbi su un intervento di Linus e Nicola Savino su Radiodeejay, dopo averlo ascoltato durante il loro programma. Ebbene, Linus, venuto a conoscenza dell'episodio e delle nostre perplessità, ha pensato di risponderci sul suo blog. Devo dire che nonostante il vespaio di commenti, taluni poco carini degli ascoltatori della radio, la risposta di Linus è stata molto garbata. Tanto che l'ha intitolata "Radio DeeGay". Ci ha tenuto a sottolineare che le sue erano solo battute e che non ha nulla contro i gay. Apprezziamo sia l'interessamento che il rispetto con cui ha trattato l'argomento. Di questi tempi non è poco. E per una volta Respect for all!

Ecco il post di Linus e la nostra replica conclusiva pubblicata sul blog del direttore di Radio Deejay. Che queerblog stia creando un movimento di opinioni? Ben venga.
Radio DeeGay

Se c’è una cosa che mi da fastidio da lettore (o da ascoltatore) sono le risposte agli ascoltatori (o ai lettori) in cui l’accusato si difende rintuzzando punto per punto le accuse fino a passare per quello che ha ragione. Non mi piace perché quasi sempre è un dialogo tra muti, senza possibilità di replica, quindi inutile.
Un amico mi ha segnalato un post su un sito gay (wow!) nel quale vengo accusato di avere mancato di rispetto alla categoria. Ecco un passaggio:
“Questa mattina, lavorando sintonizzata su RadioDeeJay, ho avuto modo di ascoltare per la prima volta il programma che conducono Linus (direttore dell'emittente) e Nicola Savino. Premessa: io di solito ascolto questa radio solo quando sono on air Platinette, Fabio Volo, La Pina e Diego, Luciana Littizetto e qualche volta il Trio Medusa, perché il resto del tempo la musica è orrenda e tutti gli altri programmi sono inascoltabili e truzzi. Questa mattina poi ho avuto la conferma.
Tralasciando il dialetto milanese che trovo fastidioso e impertinente, cercando di fare orecchie da mercante sulla selezione musicale da Luna Park o da rave al Diabolika, ho avuto modo di ascoltare un "bellissimo" scambio verbale fra i due speaker lumbard. Parlando del nuovo film di Jake Gyllenhaall, Zodiac, appena uscito in sala, Nicola Savino ha sarcasticamente detto:
Chissà perché tra la sua interpretazione in "Donnie Darko" e quella in "I segreti di Brokeback mountain" il pensiero mi va sempre fisso su quest'ultimo! E Linus: "Ma dimmi tu se uno per andare al cinema fra tante cose deve vedere due uomini che limonano!". E il suo compare ha ribattuto: "Ma allora dillo che hai paura di essere gay!".
E giù risatine da bar dello sport e ammiccamenti schifati. Ma dico io, adesso non voglio fare quella con la coda di paglia che se la prende sempre e vede omofobia ovunque, ma vi assicuro che 'sti due questa mattina sono stati davvero poco eleganti per non dire irrispettosi e patetici. Ma visto che Linus fa tanto lo spiritoso lo sa che la metà del pubblico della sua radio è frocio? Che dite gliela scriviamo una letterina alla radio?”
Allora, di letterine del genere auspicato ogni tanto ne ricevo, ben vengano.
Di stare a puntualizzare su musica o accenti dialettali chissenefrega, addirittura sorvolo su quello che avrei detto esattamente, non cambia molto.
Mi permetto, caro amico, solo di rivendicare il diritto di parlare di quelli che chiami froci allo stesso modo in cui ne parlano loro stessi, forte sia di quel teorico 50% di ascoltatori che di tanti amici gay. Senza ipocrisia.
Tanti baci.
P.s.: Una piccola aggiunta un paio d'ore dopo, a scanso d'equivoci. Non sono nè arrabbiato, nè offeso. Ognuno è libero di pensarla come crede, se qualcuno ci rimane male per una mia battuta me ne scuso comunque anticipatamente.
Volevo solo sdrammatizzare. Ciao.

Ecco la risposta:

carissimo Linus, sono Egizia, ovvero l'autrice del post di Queerblog.it che ti riguarda sulle tue dichiarazioni dell'altro giorno in radio. Innanzitutto grazie. Grazie per la tua risposta, per aver voluto chiarire i miei dubbi e per il rispetto con cui hai voluto trattare la cosa. Ho il sospetto che, pur volendo sottolineare la tua buona fede, hai perfettamente capito (diversamente da alcuni tuoi ascoltatori che qui hanno commentato) l'origine e la natura delle mie perplessità. Per mia stessa ammissione ho dichiarato che era la prima volta che ascoltavo il vs programma, perché sintonizzata sulla vs radio per altri personaggi. Quindi ammetto di non aver colto lo spirito con cui certe cose sono state dette da voi perché non vi conosco molto. Sono la prima ad amare l'ironia, altrimenti non potrei adorare laPina, Diego, Fabio Volo, Platinette e la Littizzetto. Io starei sempre sintonizzata su RadioDeejay ma spesso devo ammettere che finiti certi programmi trovo della musica che non mi fa impazzire e quindi metto su un cd. Ma questa è una questione di gusti. La cosa che volevo dire è che nel mio post avevo sollevato dei dubbi sulla natura dei vs commenti. Ma sono ben felice di scoprire da te in prima persona che il tuo desiderio era solo di sdrammatizzare. E allora mi scuso per l'allusione colpevolista e accetto con gioia la realtà dei fatti. Sono assai felice, per una volta, di trovarmi di fronte a qualcuno che con tanta serenità affronta la questione. Non sono io a doverti/vi dire che se in questi ultimi tempi abbiamo un po' alzato la guardia c'è chi ce ne ha dato motivo. Siamo attaccati gratuitamente da diverse parti. Di recente a Torino, lo saprai, è morto suicida un ragazzino di 15 anni perché a scuola lo sfottevano in quanto gay, quindi capirai/rete che il clima attuale non ci rende così sereni e leggeri, come al solito. Ma per fortuna ci sono le eccezioni. E quindi eccomi qui a leggerti con sorpresa e piacere. Oggi stesso pubblicherò il tuo post sul nostro sito, che è innanzitutto di informazione e scambio all'interno della comunità glbt. Ringraziandoti per aver voluto chiarire l'episodio. Da oggi quando mi capiterà di ascoltarvi durante il vs programma vi dedicherò un sorriso e se dovessero capitare altre battute del genere saprò capire.
Un abbraccio a te Linus, e a tutti voi per aver dato vita a questo interessante scambio di opinioni.

  • shares
  • +1
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: