Chieti: aggressione omofoba con bottiglie e sassi

omofobia a chieti Gay Center lancia la denuncia contro l'ennesimo caso di omofobia. Il tutto sarebbe avvenuto nella zona Chieti scalo, intorno alle 23.30 di domenica sera, quando alcuni ragazzi avevano deciso di darsi appuntamento in un bar per un aperitivo gayfriendly. E proprio in quel luogo e in quel momento, sono stati aggrediti da alcuni ragazzi che indossavano t shirt con simboli nazisti e ultras della squadra locale. Dagli insulti si è passati poi alle mani. Uno di loro aveva portato con sè persino una spranga di ferro con la quale ha minacciato i giovani presenti. Uno è stato ferito.

È stato Claudio Minetti, del circolo Arcigay Triangolo Rosa di Chieti a denunciare l'accaduto:

"Le aggressioni omofobe a Chieti non sono una novita'. Ce ne e' stata una nel dicembre scorso ai danni di due studenti medi, rimasta purtroppo nel silenzio. Dopo questi fatti dobbiamo purtroppo dire che c'e' in citta' un clima angosciante. E, come se non bastasse, la polizia e' arrivata dopo tre chiamate, a quasi un'ora di distanza dell'accaduto. Raccogliamo questa denuncia facendo appello alle autorita' locali di fare piena luce sull'accaduto e denunciando ancora una volta la necessita' che ci sia un impegno politico nel varare norme che contrastino la violenza omofoba. Quanto avvenuto a Chieti e' ancor di piu' preoccupante perche' e' stata un'aggressione di gruppo organizzata e con uno sfondo ideologico di estrema destra di fronte ad altri giovani che stavano pacificamente trascorrendo una serata"

Violenza, insulti, omofobia e discriminazione. Un'altra storia difficile e triste da raccontare e da dover leggere per un'Italia che riesce sempre a stupire -in questi casi-al negativo

Via | Adnkronos

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: