Vladimir Luxuria a Domenica Live insieme ai genitori

Vladimir Luxuria ospite da Barbara d'Urso insieme ai genitori.

luxuria

Barbara d'Urso ha avuto ospite Vladimir Luxuria insieme ai suoi genitori, per la prima volta in tv. La conduttrice ha voluto loro come esempio per "abbracciare la felicità dei propri figli". I due hanno ammesso di aver saputo della decisione di cambiare sesso, da parte del figlio, proprio dalla tv. A confermarlo, la stessa Vladimir:

"Ero a Roma erano passati degli anni, ne ho avuto occasione di parlare in tv, in trasmissioni non morbose e ho pensato che andava bene qualsiasi mezzo per farlo"

Ma quando i genitori hanno iniziato a capire qualche cosa?

"In quegli anni c'è stata la trasformazione... i primi capelli lunghi. I primi dubbi li avevo... Ad una festa di ballo però lo vidi abbracciato ad alcune ragazze"

Il padre ammette di non averla presa tanto bene all'inizio, poi, ragionando, ha compreso che andava bene anche per lui. Insomma, la felicità del figlio prima di tutto.

E' stato poi mostrato il video commovente di due gemelli che hanno confessato al loro padre di essere gay.

"Mi dispiace che certi ragazzi debbano ancora soffrire così per una cosa normalissima" è stato il toccante commento della madre di Luxuria.

"Anni fa ce ne facevano quasi un senso di colpa di essere gay e i miei genitori, che compiono 50 anni di matrimonio, si sono sposati quando mia mamma era incinta di me. Io non volevo aggiungere un problema ulteriore ai miei genitori ma quando mi sono trasferito da Foggia a Roma, ho avuto il tempo di relazionarmi con questo. Al mondo c'è tanta gente cattiva che pensa che, solo perché eterosessuale, possa essere migliore di te"

Barbara ha poi aggiunto che questa apertura mentale ce l'ha anche Papa Francesco... (e qui probabilmente ha perso un passaggio recente). E' arrivato poi il momento dei messaggi di un'amica e della sorella Cristina:

"Sei stata una sorella maggiore fantastica. La tua dolcezza... io mi rifugiavo nella tua stanza. Ho sempre capito che eri una sorella speciale. Anche se nella tua vita ha avuto delle difficoltà, le ho comprese con lontananza perché ero piccola ma ho sempre visto tanto coraggio. Sempre a testa alta. Ti voglio tanto bene"

Vladimir, commossa, ha specificato il grande amore che la lega con la famiglia:

"Io sono felice di essere così come sono, con questa madre e con questo padre, grandi esempi per me"

Infine, una lettera "ipotetica" di Vladimiro, la sua parte maschile che "è esistita" -soffrendo- fino a circa 17 anni:

"Non bisogna avere paura, anzi, quel bambino ha da subito avuto un'attrazione per la paura. Vladimiro ha capito che il buio era protezione, la notte era il suo mondo, meno occhi da parte della gente che commenta. Camminavo solo, sulla terra- Vladimiro non voleva più vivere e a 16 anni ha detto Addio alla morte. Ha smesso di rasentare il muro come i topi e ha deciso di cavalcare l'alba diventando libera, consapevole e, soprattutto, vera. Apri la scatola, dentro troverai qualcosa che ti ricorderà tutto questo"

All'interno, alcune foto piccole in bianco e nero e il vestitino di quando ha fatto il battesimo.

  • shares
  • Mail