Film LGBT della storia del cinema: Marciando nel buio, 1996

Diretto da Massimo Spano, Marciando nel buio è un film italiano che affronta il tema tabù dell’omosessualità nell’ambiente militare. Nel cast attori importanti, inclusi Massimo Dapporto, Ottavia Piccolo ed un veterano del cinema nostrano come Franco Interlenghi.

Film italiano del 1996 e diretto da Massimo Spano, Marciando nel buio è ambientato i n una caserma militare. Protagonista il giovane soldato Saro Franzese (Flavio Albanese) che sarà vittima di soprusi e violenza sia fisica che psicologica. Gli fanno da cornice il sergente Gianni Tricarico (Thomas Kretschmann), innamorato di lui e lo spregevole capitano Silvio Roatta (Jean Marc Barr). Sarà proprio l’ufficiale con innegabili turbe mentali ad essere causa della sfortune del giovane soldato.

Uscito da un locale ed allontanatosi dal sergente Tricarico dopo un battibecco, Saro viene infatti rapito, malmenato e violentato. Il giovane tuttavia riconosce nel suo aggressore il capitano. A questo punto entrano in gioco denunce, ricatti ed altri soprusi, con l’ambiente militare che sembra fare quadrato intorno alla figura del capitano Roatta.

marciando-nel-buio-

Tuttavia la giustizia alla fine prevale ed il colpevole, lasciato ormai solo da tutti quanti, si spara davanti al giudice, dandosi così ad una morte istantanea e violenta. Violenta come del resto era stata tutta la sua vita.

  • shares
  • Mail