Il Governo avalla la circolare di Alfano contro la trascrizione delle nozze gay celebrate all’estero

Per la Rete Lenford: “La perseveranza del Governo in questa illegittima condotta non potrà che determinare l’insorgenza di un conflitto di attribuzioni fra poteri dello stato”

Angelino Alfano

Cosimo Maria Ferri, sottosegretario alla Giustizia, rispondendo a un’interpellanza urgente proposta dall’onorevole Pia Locatelli, del Gruppo misto, in merito alla circolare del ministro Angelino Alfano dello scorso 7 ottobre, circolare che, come si ricorderà, impone ai prefetti la cancellazione delle registrazioni dei matrimoni tra persone dello stesso celebrati all’estero, ha definitivamente sancito l’appoggio del Governo all’operato di Alfano.

Cosimo Maria Ferri si è rifatto al principio di ordine generale secondo cui il superiore gerarchico può, sempre e comunque, annullare i provvedimenti dei propri subalterni. Rete Lenford – Avvocatura per i diritti LGBT evidenzia, però, che il sottosegretario alla Giustizia ha omesso

di citare una norma di carattere speciale, l’art. 95 dell'Ordinamento di stato civile, che introduce una riserva di giurisdizione in favore della autorità giudiziaria ordinaria sulla cancellazione delle trascrizioni degli atti di stato civile.

Sempre secondo Rete Lenford:

La perseveranza del Governo in questa illegittima condotta non potrà che determinare l’insorgenza di un conflitto di attribuzioni fra poteri dello stato.

Dal canto suo Arcigay, tramite il suo presidente Flavio Romani, chiosa:

Una replica drammaticamente miope, nel migliore dei casi, se non addirittura pericolosa nell'idea di Stato che esprime. Tutto il ragionamento del Governo parte da un assunto: gli atti di Alfano sono indiscutibili. E invece lo sono, dal punto giuridico in primo luogo, perché sta qui la messa in sicurezza del nostro ordinamento democratico, e in secondo luogo dal punto di vista politico. Perché se questa è la posizione del Governo, dobbiamo trarre la conclusione che è Alfano, cioè il Nuovo Centro Destra, una forza moribonda nelle urne, a dettare la linea politica del Paese. Una presa di potere inaccettabile sulla quale ancora una volta chiediamo al Premier parola chiare.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 125 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO