Gay & the City: Capodanno 2015, locali gay, discoteche e il divertimento forzato

Manca poco a Capodanno. E i progetti per il 2015 iniziano a prendere forma. Più o meno.

Manca circa una settimana a Capodanno 2015 e, come sempre, vorrei avere la macchina del tempo per poter risvegliarmi direttamente la mattina del 1 gennaio. Perché, se c'è una festa che proprio non sopporto, è quella del 31 dicembre. Il veglione e l'obbligo di festeggiare, è qualcosa che mi provoca un vero prurito alle mani. I locali vengono presi d'assalto e, se hai intenzione di festeggiare in discoteca, devi iniziare l'anno armato di tanta, tanta pazienza.

Coda per entrare, coda per il guardaroba, coda per il cocktail, coda per trovare un posto in mezzo alla pista che ti permetta di non avere il gomito di un estraneo in bocca e di riuscire, almeno, a scuotere la testa a ritmo di musica. I prezzi lievitano, il caos è assicurato e rischi di ritrovarti a invocare i Santi a poche ore dall'inizio del nuovo anno. Poco promettente, diciamolo.

81279

Poi, quando mancano pochi giorni a Capodanno, iniziano i bilanci. Croce e delizia. Se da un lato confidi nel nuovo anno per cambiare alcuni aspetti della tua vita che iniziano a starti stretti, allo stesso tempo ti ricordi delle medesime intenzioni dell'anno prima. E di quell'altro ancora. E sappiamo tutti che non sempre (per essere ottimisti) i piani di battaglia e i programmi di cambiamenti sono andati a buon fine.

Poi ci sono le tradizioni.

A Capodanno devi mangiare dell'uva perché porta soldi. Se bevi vino bianco o rosso vale lo stesso?

giphy

Devi vestirti con qualcosa di rosso perché porta fortuna. Un anno ho comprato dei boxer rossi con scritto "Happy new year". Ritrovarseli poi, ad aprile, mentre te li stai levando e qualcuno di guarda con aria interrogativa, non è proprio il massimo dell'erotismo.

Mangia le lenticchie perché portano (ancora) soldi. Non mi piacciono, mi sono forzato e come risultato il mio conto in banca non è lievitato. Attendo spiegazioni, grazie.

putersmash

E poi lei, la frase più detestata dal mondo intero: "Chi non tromba a Capodanno, non tromba tutto l'anno".

friends-with-benefits-mila-kunis

Io voglio conoscere personalmente chi ha inventato questo detto. Gli voglio stringere la mano (tanto forte) e assicurarmi personalmente che abbia fatto sess0 tutti gli anni, come pronosticato, millantato e minacciato. Il 1 gennaio tutti dovrebbero fare sesso per assicurarsi una vita sessuale appagante tutti gli altri 364 giorni a seguire? A parte che richiederebbe impegno (e tempo libero) essere pronti a copulare tutti i giorni dell'anno.

Mi servono testimonianze in merito.

AN10432363Saturday-Night-Fe

  • shares
  • Mail