Un sit-in a Reggio Calabria per il ragazzo gay aggredito


Reggio Calabria si prepara a scendere in piazza contro l'omofobia, contro la violenza, contro le discriminazioni. A pochi giorni dall'aggressione che ha subito in una via centrale della città dove sono nato anch'io, Claudio Toscano ha raccontato ai giornali quello che gli è capitato, senza nascondere il suo nome e cognome, e invita tutti a non accettare le discriminazioni e gli insulti.

Lui stesso dopo l'aggressione e ancora prima di essere portato in ospedale ha voluto denunciare la violenza e spera che nessuno più si vergogni di raccontare le oppressioni grandi e piccole che possono capitare, a Reggio Calabria come anche in altre città.

Le associazioni lgbt, cui si è unito già il meglio della società civile come l'Anpi, hanno organizzato per venerdì sera, in via del Torrione proprio dietro il Teatro Cilea, un sit-in di protesta e di vicinanza a Claudio, che però ci tiene a precisare:

Io non voglio una manifestazione di solidarietà nei miei confronti. Quella di venerdì deve esser la manifestazione di sé stessi. Ci tengo.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 42 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO