Emily Blunt vuole essere un'icona gay

L'attrice ha rivelato una delle sue più grandi aspirazioni.

Emily Blunt sarà tra i protagonisti del film Into the Woods, basato sul musical di Stephen Sondheim e a sua volta ispirato da celebri fiabe tradizionali come Cenerentola, Cappuccetto Rosso, Raperonzolo e Jack e la pianta di fagioli. Nella pellicola, la Blunt interpreta il ruolo della moglie del fornaio. Un personaggio che ha amato particolarmente, come l'aver partecipato alla pellicola musical:

"Penso che sia così fresco, un giorno spero di diventare un'icona gay. Ora ho solo bisogno di andare in più locali gay così posso passare davvero bei momenti"

Dopo aver scherzato sull'argomento, Emily è poi tornata seria e ha dichiarato di essere sconvolta dal clima insofferente che si più respirare in alcuni Stati, come la mancanza dei diritti Lgbt e di nozze gay:

Warner Bros Entertainment at Comic-Con International 2013 - Day 3

"Sono scioccata e inorridita, questo è ancora un vero problema. Ho amici che hanno partner dello stesso sesso.Hanno figli e sono genitori incredibili. Sono molto meglio di alcuni sedicenni che vengono messe incinta dal proprio compagno"

Matrimonio gay e non solo, per la Blunt. L'assenza di una tutela per le famiglie con genitori dello stesso sesso è qualcosa di inaccettabile e che non riesce a sopportare:

"Lo trovo semplicemente nauseante. Non c'è abbastanza sostegno là fuori per genitori dello stesso sesso. Tutti dovrebbero avere gli stessi diritti e tutti hanno il diritto di essere genitori."

Emily, sei sulla buona strada per diventare un'icona gay!

  • shares
  • Mail