I gay si estingueranno perché non possono riprodursi, dice un pastore evangelico

Le nuove “perle di saggezza” del pastore omofobo Pat Robertson rasentano l'assurdo e sconfinano nel comico

Pat Robertson, celebre pastore evangelico omofobo, se n’è uscita con un’altra delle sue: a suo vedere i gay si estingueranno perché non possono riprodursi. Oh bella, e quelli che ci sono oggi secondo lui sono quindi figli e figlie di gay? Ma andiamo con ordine.

Pat Robertson, come molti pastori, tiene un programma in televisione e in cui parla, fa sermoni, commenti e via dicendo. Uno dei suoi telespettatori gli ha scritto, facendogli notare che la sua chiesa può essere considerata omofoba, visto che non vuole che le persone omosessuali nemmeno si incontrino e che, in ogni caso, gay e lesbiche sono in uno stato permanente di peccato. Il pastore Robertson ha spiegato il proprio punto di vista:

È assurdo che una chiesa sostenga i gay: questo significherebbe la morte dell’anima, cosa di cui loro [i gay, ndr] già soffrono. I gay scompariranno del tutto perché non si riproducono. Che una chiesa appoggi l’omosessualità è la cosa più stupida che io abbia ascoltato.

Già, perché sostenere che le persone omosessuali si estingueranno perché non possono riprodursi è un’affermazione molto sensata. Insomma, il buon Pat, sta affermando che dagli etero nascono gli etero e dai gay nascono i gay. Ma se non possono riprodursi come fanno a nascere? Quindi si estingueranno. Sillogismo che non fa una piega!

Del resto, da uno che ha affermato che le diete senza carboidrati sono contro il volere di Dio e che le nozze gay a New York provocheranno la distruzione di tutta l’America non è che ci possa aspettare altro.

Pat Robertson

Via | Ragap

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: