Ungheria: proposta di legge per far sparire dalla circolazione i gay

Movimento per un�Ungheria migliore

Niente baci in pubblico tra persone dello stesso sesso. E nemmeno abbracci. Vietato pure tenersi per mano. Inoltre, chiusura di locali gay. Gay Pride? Nemmeno a parlarne! E i mezzi di comunicazione potranno parlare dell'omosessualità solo in chiave negativa. Ecco, in estrema sintesi, la proposta di legge del “Movimento per un’Ungheria migliore”, partito di estrema destra e terzo gruppo del Parlamento, per estirpare l'omosessualità dall'Ungheria. Per chi trasgredisce ci sono multe e carcere (anche fino a otto anni).

Adam Mirkoczki, il parlamentare che ha presentato la legge, però, non è che vuole mandare noi gay al confino: non sia mai detto! Secondo lui dovremmo solo sparire dagli occhi delle persone: in questo modo diverrebbe realtà il proverbio “lontano dagli occhi, lontano dal cuore” e l'omosessualità non sarebbe più un “modello” per vivere la propria vita sessuale da parte del popolo magiaro.

Il “Movimento per un’Ungheria migliore” (in ungherese: Jobbik Magyarországért Mozgalom - Jobbik), tanto che c'è, è anche tra i maggiori fautori dell'odio verso gli stranieri e i rom. Secondo loro gay, rom e stranieri in genere non potranno mai permettere che si realizzare il sogno della Grande Ungheria. Quindi vanno eliminati...

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: