Milano: niente donazione del sangue da parte dei gay? Non è discriminazione ma solo cautela

donazione del sangue milano Un ragazzo ha esposto il suo caso, intenzionato a denunciare l'accaduto. Si è presentato al Policlinico, al centro trasfusioni, per donare il sangue ma è stato rifiutato:

"Mi hanno rifiutato solo perchè sono omosessuale, questa è discriminazione"

Ecco la risposta di Maurizio Marconi, direttore del Centro Trasfusionale e di Immunoematologia:

"L'esclusione di alcuni cittadini dalla donazione non dipende dall'orientamento sessuale. In Italia ci siamo adeguati a norme che in altri Paesi sono legge: non si tratta di una discriminazione, perchè donare il sangue non è un diritto ma un dovere civile, un'opportunità perseguibile in base a un'idoneità stabilita da criteri fondati sulle evidenze scientifiche. Un maschio eterosessuale che subisca una violenza da parte di un altro maschio verrebbe comunque escluso permanentemente dalla donazione, e viceversa un maschio omosessuale che non avesse mai avuto rapporti sessuali verrebbe ammesso alla donazione di sangue"

Il Giornale ci tiene però a specificare che i gay rientrato tra le persone con comportamenti a rischio...

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: