Daddyhunt, l’app che mette in contatto gay giovani con i maturi

Nel variegato mondo delle app per incontri c'è anche Daddyhunt, pensata per i gay giovani che amano i maturi e viceversa

Daddyhunt è un’app per gli appuntamenti gay che si basa sulla geolocalizzazione, come Grindr o Blued, ma per un segmento specifico del vasto mondo queer: mette in contatto i giovani con i maturi (daddy). È disponibile nell’Apple Store, mentre non c’è la versione per Android. L’app è ideale, quindi, per i giovani (sempre maggiori di 18 anni) che provano attrazione verso gli uomini maturi e viceversa. Stando agli sviluppatori:

È la prima app gay realizzata appositamente per i daddy e i loro ammiratori. Inoltre la nostra è la comunità più grande di uomini gay maturi e giovani maggiorenni nel mondo.

Il funzionamento è simile a quella di altre app dello stesso tipo: tramite la geolocalizzazione si trovano persone che rispondono ai propri gusti. Poi il resto vien da sé con l’incontro reale. Gli sviluppatori vanno molto fieri di questo loro prodotto:

La nostra nuova app gratuita è molto più di un luogo per chattare o inviare immagini, anche se, naturalmente, è possibile fare questo. L’app permette di pubblicare foto in maniera sicura, foto che possono raccogliere i Mi piace, commentate come pure essere lo spunto per iniziare a seguire la persona ritratta.

Al momento l’app Daddyhunt ha 220.000 iscritti, di varia tipologia per non scontentare nessuno: Gay Daddies, Silver Daddies, Muscle Daddies, Bears, Leather Daddies, Big Daddies e Daddy lovers (anche se bisogna dire che gli spot realizzati per pubblicizzarla finora hanno puntato più che altro sui Musclebear, come si può ben vedere nei video che corredano questo post).

Foto | Facebook

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 59 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO