Conchita Wurst sarà ospite di Massimo Giletti a L'Arena di Rai Uno

Conchita Wurst sarà ospite della nota Arena di Giletti per pubblicizzare il suo Heroes (e non solo)

conchita wurst

Conchita Wurst sarà ospite di Massimo Giletti: la notizia è ufficiale e il momento è atteso il 4 gennaio 2015, poco tempo dopo l'inizio dell'anno, insomma. L'Arena è un programma che non ha certo bisogno di presentazioni, ed è proprio questo che ci piace: in un ambiente Rai caratterizzato da ipocrisie, falsi perbenismi e totale avversione al mondo gay - basti pensare a qualche censura che noi non abbiamo dimenticato affatto -, la presenza di un personaggio così chiacchierato e fuori dagli schemi sarà utile e farà sicuramente scalpore.

Conchita Wurst è già stata al Parlamento Europeo e ha fatto bella figura: la sua originalità e il suo coraggio (sì, perché per vivere una vita come la sua di coraggio ce ne vuole) sono stati apprezzati dal mondo LGBT e anche in un evento importantissimo quale è l'Eurovision Song Contest; insomma, a prescindere da giudizi e pregiudizi, quello di Massimo Giletti è stato un vero colpaccio, visto che sta facendo parlare parecchio già da adesso, a circa un mese dalla puntata.

Ne ha scritto anche Eurofestivalnews.com, sottolineando che per la prima volta Conchita potrà confrontarsi con il pubblico italiano:

"La vincitrice dell’Eurovision Song Contest 2014 apparirà nuovamente sugli schermi italiani, dopo la finale della kermesse musicale europea trasmessa da Rai 2 (senza dimenticare i molteplici servizi mandati in onda da tg e trasmissioni varie negli ultimi mesi), e in gran stile. Si presenterà infatti al grande pubblico di Rai 1 in un’intervista esclusiva a L’Arena, programma domenicale pomeridiano condotto da Massimo Giletti, che sembra corteggiasse da tempo l’entourage della cantante per averla nel suo parterre di ospiti".

Durante la trasmissione, presenterà il suo nuovo singolo Heroes; ma, secondo noi, che siamo tutt'altro che benpensanti, è solo una scusa per avere un personaggio così sui generis in trasmissione: la speranza, ora, è che non si scada nel ridicolo e nell'omofobia.

Via | Eurofestivalnews.com

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: