Xuan Dieu, il poeta dell'amore gay

Quasi tutte le sue poesie d’amore vennero pubblicate soltanto dopo la sua morte nel 1985. Mosaici di parole dove la sua inarrestabile passione per gli altri uomini scorre finalmente libera, rivelandosi in tutta la sua commovente bellezza

Xuan Dieu

Xuan Dieu è uno dei più grandi poeti vietnamiti del secolo scorso. Un parere che accomuna critici e lettori di tutto il mondo. La sua fama rimane oggi legata tuttavia alle sue poesie d’ amore (quasi tutte pubblicate postume) dove affiorano con chiarezza i suoi impulsi omosessuali. Parole appassionate che rivelano inequivocabilmente i sentimenti e l’attrazione che legavano Xuan Dieu alle sue muse letterarie.

Giovani uomini che gli avevano toccato in profondità il cuore. Ad uno dei suoi più grandi amori, un uomo di cui non conosciamo il nome ma che sappiamo condivise con lui la sua casa per diversi anni, dedicò la bellissima e toccante "Em đi" (Te ne vai). Le note biografiche ci informano poi di come il suo breve matrimonio non fu in realtà mai consumato, anzi entrando via via nei dettagli più personali e privati si scopre che il poeta venne addirittura ripreso dal movimento politico di cui faceva parte per aver tentato in più occasioni di sedurre altri uomini.

In Vietnam, Xuan Dieu non era del resto celebre soltanto come poeta ma anche come attivista politico di primissimo piano, a lungo infatti si oppose ai tentativi francesi di rioccupare il paese ed a questo proposito scrisse diverse opere a cui il movimento Viet Minh fece sempre riferimento.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail