Google Plus permette di personalizzare l'orientamento sessuale

Piccoli grandi cambiamenti per gli omosessuali su Google Plus

google plus gay

Google Plus si uniforma agli altri social network, a Facebook in particolare, e ora permette di personalizzare l'orientamento sessuale dei suoi iscritti: il roll out dell'aggiornamento non è ancora iniziato, ma è sicuro che Google consentirà di indicare, nell'apposito campo, qual è il proprio genere di appartenenza, permettendo di scegliere fra "uomo", "donna", "rifiuto di dirlo" e "personalizzato" (e la terza opzione piacerà senz'altro a molti omosessuali italiani, viste le recenti indagini di Arcigayagorà).

La novità sta soprattutto nella quarta opzione: selezionandola, infatti, successivamente l'utente dovrà compilare una casella di testo, inserendo ciò che meglio lo descrive - come succede da molto tempo su Facebook -; sarà disponibile anche una seconda casella di testo, tramite la quale, invece, bisognerà indicare il pronome con cui il social network dovrà rivolversi all'utente a partire dal momento della scelta.

Scegliere l'orientamento sessuale su Google Plus non cambia di certo la vita a nessuno, visto che, se io voglio dichiarare di essere gay o meno, posso farlo in molti altri modi: si tratta, però, di un passo comunque importante verso l'apertura alla diversità intesa in ogni suo aspetto. Sarà possibile, ovviamente, mantenere le impostazioni sulla privacy scelte finora: Google tutelerà l'utente, consentendogli di nascondere le sue informazioni a tutto il resto degli internauti.

Via | 9to5Google

  • shares
  • Mail