Il Borussia Dortmund vieta l'accesso al suo campo a tifosi omofobi

Il Borussia Dortmund vieta l'accesso al suo campo a tifosi omofobi

In Germania, il Borussia Dortmund, una delle squadre più importanti della Bundesliga, ha vietato a diversi tifosi di accedere allo stadio per tre anni come sanzione per aver esposto uno striscione omofono durante una partita contro il Werder Bremen. Lo striscione ha scatenato una grande polemica in Germania e alla squadra di calcio è stata anche comminata una multa di ventimila euro da parte della Federazione Tedesca del Calcio.

Il Borussia Dortmund, dal canto suo, si è rivolto al gruppo ultras che aveva esposto lo striscione e ha preteso che venissero identificati i responsabili che, una volta individuati, sono stati interdetti all'accesso allo stadio per un triennio. Inoltre la squadra ha anche voluto che i tifosi promettessero che in futuro non si abbiano a ripetere più episodi simili. Il presidente esecutivo della squadra, Hans-Joachim Watzke, ha affermato:

Nel corso dei nostri incontri abbiamo detto chiaramente che il Borussia Dortmund è a favore della tolleranza, dell'apertura e del rispetto verso tutti. Condanniamo la violenza e il razzismo.

  • shares
  • Mail