Si finge gay per un giorno, è Simone Lucatelli: un etero che non ne può più dell'omofobia (VIDEO)

Un video davvero bello, dopo un gesto altrettanto lodevole, quello di Simone Lucatelli

simone lucatelli

Lui si chiama Simone Lucatelli ed è molto seguito su Facebook: un romano D.O.C che è un po' diverso dal tipico eterosessuale con il quale siamo abituati a confrontarci. A guardarlo, non ce ne voglia, sembra il classico tipetto spavaldo che non sarebbe mai disposto a scrivere a tutti di essere gay, anche solo per finta e anche solo per un giorno; eppure, i fatti non stanno così: Simone si è infatti finto omosessuale, lo ha scritto su Facebook e ha poi raccontato le reazioni degli uomini, in special modo di coloro che gli hanno riempito di insulti (insomma, i soliti "cervelli pensanti" che fanno a gara a chi la dice e scrive più grossa).

Trovate tutto seguendo questo link e sicuramente il video vi riempirà di felicità: ci sono tanti etero che voterebbero a favore dei matrimoni gay, certamente, ma ce ne sono molti di meno disposti a metterci la faccia; Simone ce l'ha messa, visto che in ventiquattr'ore sarebbe potuto succedere di tutto - e, in effetti, sembra essere successo di tutto -, se considerate che siamo su Internet e la notizia viaggia alla velocità della luce: complimenti, insomma, per il gesto e - devo dirlo - grazie per la solidarietà; la trovata, infatti, è stata semplice ma efficace, così come il discorso a commento dei tanti omofobi e ignoranti che rendono il web certe volte impossibile da navigare.

Simone, intanto, ha così commentato i tanti messaggi di ringraziamento della comunità LGBT:

"Scusate se non ho risposto a tutti i gay che mi hanno scritto per ringraziarmi. Davvero mi sono emozionato: io dico grazie a voi. E chiedo scusa a nome di tutti gli etero: alcuni non sanno neanche quello che dicono. Dire 'finocchio di mer**' è una moda, purtroppo ad oggi è colpa di questa società e dell'educazione che i genitori non sanno più dare. Ognuno è davvero libero solo se libero riesce a sentircisi con sé stesso".

  • shares
  • Mail