Duncan James: "Avevo paura di essere picchiato per strada e chiamato fro***"

Duncan James confessa di aver avuto paura dopo il coming out

duncan james

Il coming out di Duncan James non ha sorpreso molti di noi, diciamocelo: così come successo con Tiziano Ferro, alcuni avevano già più di un sospetto sul leader dei Blue, anche perché in quel gruppo l'eterosessualità pareva davvero scarseggiare (pensate anche a Lee Ryan, che al Grande Fratello inglese ha ammesso di essere bisessuale e di aver avuto un'avventura con un uomo, dopo che era stato beccato a giocare in cam, però, con una ragazza). Quello che a noi sembra semplice, e che a volte chiediamo con molta insistenza, non è affatto semplice per gli omosessuali famosi: anche loro, infatti, vivono le nostre stesse paure, e le recenti dichiarazioni di Duncan James lo hanno dimostrato.

Ad Albert Kennedy Trust, ente di beneficenza che si preoccupa di supportare in tutti i modi i ragazzi LGBT senza tetto, Duncan ha infatti raccontato di aver temuto il peggio:

"Ho fatto coming out quando ero ventiseienne dopo aver avuto una relazione segreta con un ragazzo. Pensavo che sarei stato un omosessuale picchiato per strada mentre la gente gridava 'fro***'. Ho avuto paura che tutte queste orribili cose sarebbero accadute davvero".

Anche un cantante famoso, dunque una persona che conduce una vita ovattata e che non vive certo la vita di un 'povero mortale' alle prese con la gente comune e senza alcun bodyguard dietro, vive certi imbarazzi e certe angosce: per fortuna, il mondo non è popolato solo di omofobi, anzi, e, dopo aver fatto coming-out, Duncan si sentirà sicuramente meglio adesso. In barba agli ignoranti.

Via | Pink News

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: