Robbie Rogers, il calciatore gay: "Il mio primo bacio a 25 anni"

Robbie Rogers si racconta in una autobiografia dopo il suo coming out pubblico.

Era l'inizio del 2013 quando Robbie Rogers ha deciso di fare coming out e rivelare la propria omosessualità. Ha sempre saputo e capito di essere gay fin da giovanissimo ma non aveva mai avuto il coraggio di dirlo o di rivelarlo concretamente, né a se stesso, né agli altri. Ha avuto diversi appuntamenti con altre ragazze, sperando così che nessuno dei suoi compagni di squadra, amici o membri della sua famiglia, potessero "sospettare" di lui. Tutto questo è durato fino ai 25 anni di Robbie. A quel punto, il calciatore ha conosciuto un ragazzo, Scott, e ha deciso di fare il grande passo del coming out.

Ha scritto un libro autobiografico dal titolo "Coming Out to Play" e proprio tra le pagine rivela cosa è accaduto quando è uscito al terzo appuntamento con l'uomo che aveva conosciuto.

Il calciatore Robbie Rogers fa coming out

"L'intera esperienza di baciare Scott fu piacevole, soprattutto rispetto a quando avevo baciato una ragazza a una festa. Quando ho baciato una ragazza ho avuto così tante cose che vanno passavano nella mia mente, diverse da quello che stavo facendo"

Pensieri di imbarazzo e disagio perché era evidente il suo fingere. Soprattutto per se stesso:

"Io non stava piacendo. Stavo solo cercando di coprire il mio essere gay. Sto facendolo bene? Potrebbe pensare che io sia gay?"

Con Scott ovviamente è stato diverso:

"Volevo essere lì. Volevo baciarlo. Baciarlo era una cosa sensuale, intima, e non lo avevo mai sperimentato prima in tutta la mia vita. Mi rende triste pensare di aver dovuto aspettare così tanto tempo per sperimentare qualcosa che avrebbe dovuto essere una parte naturale della mia adolescenza, ma invece era proibito perché ho pensavo che mi avrebbe rovinato la vita"

Stesso piacere naturale provato anche in intimità:

"Se baciare Scott era un po' strano in un primo momento, fare sesso per la prima volta è stato ancora più imbarazzante perché ero così inesperto. Ma come nel baciare, il sesso con Scott mi è sembrato subito giusto"

Via | GayStarNews

  • shares
  • Mail