"Le lesbiche vivono qui". Due donne scoprono questo indirizzo di casa su Google Maps

Imbarazzante e offensivo commento apportato su Google Maps: al centro dell'atto omofobo, una coppia di donne innamorate fra loro.

In questi anni, una delle più grandi comodità per chi viaggia o ha bisogno di cercare un indirizzo, è sicuramente Google Maps. Si possono leggere le indicazioni e, addirittura, scoprire dal satellite l'aspetto di una via o di una zona di una città che non si conosce bene. Le cartine stradali sono sempre più rare, soppiantate dalla tecnologia degli ultimi tempi. Quello che, però, è stato scoperto da due donne del Nord Carolina, ha il sapore e l'aspetto di un vero attacco omofobo offensivo.

Jennifer Mann e Jodi McDaniel sono le protagoniste di questa vicenda imbarazzante. Le due donne vivono in una piccola casa di Canton da circa quattro anni. Una vita ordinaria, serena e senza particolari clamori. Come quelle di chiunque altro. Se non fosse che, nei giorni scorsi, il figlio della Mann, Dakota Bonham, ha scoperto questa scritta offensiva mentre stava cercendo l'indirizzo di casa loro al Pisgah High School.

lesbiche

La coppia, i loro tre figli e un nipote, hanno descritto l'accaduto come un vero 'crimine d'odio'. La compagna McDaniel ha criticato il tutto dicendo come, in realtà, Google dovrebbe avere migliori garanzie e controllare che simili fatti non debbano accadere mai. Le due donne spiegano che l'etichetta è stata lasciata per almeno un mese prima che venisse rimossa la settimana scorsa.

Non è chiaro chi sia stato a fare questo cambiamento: qualcuno ha violato il sito di Google o forse un dipendente della contea o addirittura via Google lo ha fatto. In ogni caso è qualcosa che davvero non ha bisogno di alcun commento ulteriore per comprendere la gravità di questo avvenuto. Immaginate di vedere la stessa scritta sul vostro indirizzo di casa, visibile a chiunque...

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: